INAUGURAZIONE NUOVO OSPEDALE SANTORSO: NON C'E' NULLA DA FESTEGGIARE!!

 

Vicenza -

“Noi pensiamo che non ci sa nulla da festeggiare” così  Luc Thibault esprime il suo parere sulla giornata  del 15 novembre, quando Zaia, Presidente della Regione Veneto,  sarà a Schio per l’inaugurazione del nuovo ospedale Santorso dell’ULSS 4. Questa struttura, progettata  con l’ex Presidente della Regione Galan e Lia Sartori, è stata finanziata con lo strumento del Project Financing, uno strumento che vede il privato investire per conto del pubblico che ripaga negli anni sotto forma di canone di concessione e appalto di servizi. Una forma di finanziamento che nella sanità veneta è stata spesso utilizzata, ma che già ha determinato, là dove applicata, costi altissimi per la comunità.  


Lo stesso Presidente Zaia  ha recentemente riconosciuto che i costi complessivi dell'Accordo stipulato con la Summano Sanità, come gli altri similari nel Veneto, stanno mettendo in dubbio la sostenibilità delle casse regionali. L’accordo per il parcheggio a pagamento, ad esempio,  dell’ospedale Santorso prevede che la differenza della tariffa  la pagherà la Ulss 4.


Federico Martelletto interviene: “U.S.B da sempre chiede alla Direzione dell’Ulss 4 di conoscere nei dettagli l’accordo sottoscritto  e portarlo a conoscenza di tutta la cittadinanza. La stessa  Conferenza dei Sindaci non documenta l’accordo e tace sul contenuto degli appalti concessi a Summano Società. I cittadini ancora una volta, a loro insaputa,  devono pagare!”
La notte scorsa  la città di Schio è stata tappezzata di manifesti e striscioni.

Federico Martelletto invita la cittadinanza a partecipare e contestare contro queste forme di finanziamenti quali i project financing, che servono ai privati  per fare grandi affari e assicurarsi rendite cospicue, per molti anni, scaricando i costi sulla spesa pubblica e sulla collettività.”

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni