Valutazione del rischio da stress lavoro-correlato

In scadenza il 31 dicembre 2010 l'attuazione dell' Art. 6 del D.lgs 9 aprile 2008, n. 81 (ex 626)

Venezia -

Informiamo tutti i lavoratori che in vista della scadenza di fine anno, il tema della valutazione del rischio da stress lavoro-correlato già oggetto delle indicazioni da parte della apposita Commissione consultiva istituita ai sensi dell'art. 6 del D.lgs 9 aprile 2008, n. 81 e successive modifiche le aziende ASSTRA hanno fissato un incontro di studio a Roma il 15 dicembre per adottare un comportamento omogeneo.

 

Informiamo inoltre che le aziende sono invitate ad attenersi alla metodologia predisposta dal Coordinamento SPISAL della provincia di Verona (v.all.) la quale sembra essere articolato in modo conforme alle linee delle indicazioni ministeriali. In proposito, il documento sopra indicato deve essere adattato alle specificità organizzative e produttive delle singole aziende.

 

Comunque le indicazioni che devono o dovrebbero seguire le aziende, che pensiamo verranno adottate anche nelle altre realtà lavorative e non solo , nel trasporto pubblico locale, sono le seguenti:

 

___Nella prima fase (necessaria) della valutazione è richiesto, sugli indicatori II e III (cioè sui fattori di contesto e di contenuto) riportare le valutazioni dell'RLS ovvero di lavoratori che abbiano conoscenze specifiche della situazione dell'azienda o dei singoli settori aziendali (p.es. quadri aziendali). Non è, quindi, richiesta, in questa fase, una rilevazione estesa a tutti i lavoratori;

___Le eventuali (2^ fase) indagini individuali o di gruppo (p.es. questionari; interviste; etc…) devono, comunque, essere strutturate secondo metodologie atte a far emergere la situazione oggettiva che si vuole esaminare; − il 31 dicembre 2010 è la data di avvio dell'attività di valutazione del rischio da stress lavoro-correlato. La specifica di tali adempimenti ed il termine degli stessi sono, comunque, da inserire nel DVR entro tale data.                                       

Serve che su tale questione ciascuno si attivi da subito noi in ogni azienda per promuovere tra i lavoratori un'indagine per far emergere la situazione oggettiva. In caso di ulteriori sviluppi che potrebbero emergere dall'incontro p.v., non mancheremo di fornire ulteriori dettagli in merito piché l'argomento SICUREZZA DEI LAVORATORI ci sta particolarmente a cuore.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni