U.S.B. ha indetto lo stato di agitazione presso l'ente Consorzio di Polizia Locale "Alto Vicentino" di Schio (VI)

Schio -

U.S.B. ha indetto lo stato di agitazione  presso l’ente Consorzio di Polizia Locale “Alto Vicentino” di Schio (VI).

Le richieste di U.S.B.:

-       la modifica dell'organizzazione del lavoro  per garantire ai cittadini dei comuni consorziati e al territorio un servizio di qualità partendo dalla riorganizzazione del  lavoro relativamente alla prestazione durante le festività infrasettimanali. Contemporaneamente  far ritirare la delibera n.30  del 20/06/2010 concernente il trattamento del personale e  ripristinare l’orario settimanale con il modulo delle 36 ore recuperando l'eccedenza oraria ogni 6 settimane;

-       l’eliminazione delle spese inutili per le consulenze e per l’ esternalizzazione di servizi, scelte ad avviso di U.S.B.  che non garantiscono i servizi e aumentano i costi per  l’Ente Consorzio;

-       la gestione del  personale secondo una turnazione, compreso il servizio notturno, che consenta degli adeguati recuperi psico fisici e il rispetto dei tempi di lavoro e della famiglia.

-       la revisione del sistema di valutazione del personale  con l’applicazione di criteri verificabili;

-       il ritiro dell’ordine di servizio n. 4 del 16.04.14 inerente il regolamento degli uffici e dei servizi con particolare riferimento ai tempi di vestizione;

-       la modifica del  codice di comportamento dei dipendenti del Consorzio secondo regole logiche e non persecutorie.

 

U.S.B. ritiene indispensabile l’apertura di un tavolo di discussione con l’ente Consorzio  per   affrontare complessivamente tutte le situazioni.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni