SCUOLA E PAGAMENTO DELLE FERIE NON GODUTE: ASSEMBLEA VENERDI' 13 DICEMBRE ALLE ORE 18 IN VIA LOREDAN A PADOVA

Padova -

L'USB di Padova ha indetto un'assemblea per venerdì 13 dicembre alle ore 18.00 presso la sede di Padova in via Loredan 22/a   per discutere sulle iniziative da intraprendere per il pagamento delle ferie non godute maturate nell'anno scolastico 2012/2013.

La Pubblica Amministrazione deve saldare i propri debiti con i docenti precari, a partire dal pagamento delle ferie non godute.

E’ fondamentale contrastare questa vera e propria “appropriazione indebita” che costituisce, oltre ad un atto illegittimo e dannoso per migliaia di precari, un attacco a tutto il sistema dei Contratti Collettivi del Lavoro. Se oggi infatti riescono a colpire una parte dei precari, presto sarà la volta di tutti i docenti che si potrebbero vedere sottratti pezzi di stipendio, magari corrispondenti ai periodi di sospensione delle lezioni.

Il Governo, col tacito assenso dei soliti sindacati complici, ancora una volta sta prendendo in giro i lavoratori, guadagnando tempo grazie alla frustrazione dei precari, fino a quando la cosa (sperano i nostri nemici al Governo) non cadrà nel più totale dimenticatoio.

Non possiamo assistere indifferenti al furto di circa 1200 euro l'anno che, per i precari con contratto al 30 giugno, rappresentano, almeno in parte,  un risarcimento per quelle mensilità estive ingiustamente negate. Si tratta, per giunta, di soldi che i lavoratori  hanno già maturato! E' l'ennesima rapina compiuta da una banda (trasversalmente intesa) di politici  che in nome di un sempre più sbandierato, ma mai realizzato "risanamento economico", lungi dal far pagare la crisi a chi l'ha provocata, continua a rubare soldi ai soliti noti, alla gente che lavora!

L’USB intende aprire una vertenza nei confronti delle scuole e del MEF (Ministero di Economia e Finanza). Le tappe di questa vertenza comprenderanno:

1. la diffida alle scuole affinché emettano i mandati di pagamento e alle ragionerie territoriali del tesoro perché li eseguano, a prescindere da circolari esplicative avverse. In caso contrario l’Usb intende avviare ricorsi legali davanti al Giudice del lavoro.

Contemporaneamente a queste azioni legali l’Usb si fa promotore di presidi dimostrativi sotto le varie ragionerie territoriali e sotto la sede centrale del Mef già in occasione del prossimo sciopero generale del 18 ottobre a Roma.

Per discutere di questa vertenza e organizzare insieme la mobilitazione per la restituzione di quanto ci spetta l’Usb dà appuntamento il 13 ottobre alle 18,00  nelle sede di Padova in via Loredan 22/a.

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni