PENSIONATI, FATE ATTENZIONE!

Vicenza -

I soldi che troverete nella busta paga di agosto comprendono quello che Renzi chiama “una tantum” non è che una minima parte di quello che i governi delle “grandi intese” vi hanno rubato sfruttando anche il torpore dei maggiori sindacati dei pensionati (CGIL-CISL e UIL) che non hanno saputo o voluto difendere i vostri diritti.

La Corte Costituzionale ha dichiarato incostituzionale la legge approvata dalla maggioranza che appoggiava il governo Monti (tra i quali PD, PDL/Forza Italia/NCD ecc.) e che toglieva ai pensionati l'adeguamento all'aumento del costo della vita. Non ci possono essere interpretazioni o ambiguità.

I pensionati hanno diritto a ottenere il rimborso dei soldi che sono stati tolti loro che riguardano gli anni 2012, 2013, 2014, 2015. L'elemosina che Renzi e soci tentano di far passare come un regalo ai pensionati è soltanto la conferma del furto avvenuto. Troverete in busta paga qualche centinaio di euro che è nulla rispetto alle migliaia di euro che vi sono state tolte e che la sentenza della Corte Costituzionale impone di restituirvi adeguando anche l'attuale pensione a tutti gli aumenti che sono stati cancellati.


Possiamo e dobbiamo protestare e pretendere

la restituzione di tutto il maltolto.


USB pensionati per prima si è mossa per raccogliere le adesioni ai ricorsi che sta promuovendo in tutta Italia. Noi pensionati iscritti a USB invitiamo tutti gli iscritti ad altre organizzazioni sindacali a dare maggiore forza alla nostra lotta promuovendo attraverso i loro sindacati di appartenenza iniziative unitarie.

USB pensionati si impegna formalmente a dare tutta l'assistenza legale in forma gratuita per chi volesse chiedere all'INPS di avere la restituzione di tutti gli arretrati e l'adeguamento della pensione nel rispetto della sentenza della Corte Costituzionale.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni