OSPEDALE di SANTORSO: basta project financing!!!

i contratti vanno rinegoziati,

no al pagamento del parcheggio

no ai tagli dei servizi e dei posti letto

 

Vicenza -

SABATO 9 FEBBRAIO DI NUOVO IN PIAZZA

Concentramento ore 9.30 piazza Sommano

 

Project financing Ospedale di Santorso quanto ci costi…: € 140.337.563,00, ma costerà in realtà 30 milioni all’anno per 24 anni, ovvero 720.000 milioni di €uro.

A questi vanno sommati i costi dei Project dell’Ospedale di Mestre e di San Bonifacio, già costruiti, e di quello di Monselice in costruzione.

La scelta sciagurata di costruire questi nuovi ospedali, non tutti necessari nel Veneto, con il sistema del Project Financing sta causando una voragine nelle casse della Regione e, al contempo, sta riempiendo quelle dei privati che li costruiscono. In più nascondendo pezzi di contratto!

Quali altre condizioni segrete ci sono a favore dei privati?

VOGLIAMO SAPERE TUTTO!!

 

CI HANNO RIEMPITO DI DEBITI.

Li pagheremo con le tasse, con i costi del parcheggio, con i tagli dei servizi che la Regione sta operando.

 

BISOGNA COSTRINGERE LA REGIONE A RINEGOZIARE I CONTRATTI!

Contro i Project, contro queste scelte sciagurate operate dall'allora Presidente della Regione Galan e dalla sua fiduciaria Lia Sartori, da anni esiste una mobilitazione popolare.

Assemblee, raccolte firme fino alla scorsa estate quando migliaia di cittadini e lavoratori hanno manifestato davanti all’ospedale di Santorso contro la vergogna del pagamento del parcheggio del nuovo ospedale.

Pagamento che ancora rimane nonostante le promesse della Dirigenza ULSS, della conferenza dei sindaci.

 

E' ORA DI RIPRENDERE LA MOBILITAZIONE.

In un momento nel quale le Regioni continuano a tagliare posti letto e servizi e i Governi nazionali con la spending review e la legge di stabilità colpiscono al cuore il diritto alla salute!

E’ insopportabile che ci sia chi si ingrassa a spese della collettività e che i cittadini e i lavoratori devono svenarsi per potersi curare.

Ticket costosi, visite a pagamento, tagli di contributi a invalidi e servizi sociali, blocco delle assunzioni, tagli dei servizi di igiene e pulizie: questo è il prezzo!

E la Regione e il Governo fanno finta di essere ciechi e sordi e invece di risolvere questi problemi pensano a nuovi muri e a nuove opere faraoniche.

Un sacco di ospedali sono cantieri aperti e altri ne apriranno; proprio in questi giorni la Regione ha stanziato 60 milioni per l'ospedale unico di Montecchio /Arzignano: cominciamo subito a dire che questo nuovo ospedale e tutti i nuovi, compresi gli ampliamenti, non devono più essere fatti attraverso un Project financing.

I finanziamenti devono essere pubblici o bastano i mutui che costano meno.

MENO MURI, PIU’ SERVIZI

il diritto alla salute non deve essere oneroso

No alla spending review e al patto di stabilità

 

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni