MUTANDA DAY: ANCHE A VICENZA I MIGRANTI CONSEGNANO MUTANDE AL PREFETTO CONTRO LA TASSA "RAZZISTA" SUI RINNOVI E SUL RILASCIO DEI PERMESSI DI SOGGIORNO

Vicenza -

“Consegniamo le mutande come dono al governo Monti, se questo serve a salvare la nave Italia in questo clima di crisi che stiamo pagando anche noi migranti - Cosi le dichiarazioni a caldo dal megafono del Coordinamento USB di Vicenza – in cambio però della cancellazione immediata della tassa xenofoba sui permessi di soggiorno”

“Per capire il principio discriminatorio di questo provvedimento – spiegano – è come chiedere a un cittadino italiano che fa richiesta di residenza in un comune diverso da quello dove è nato, di pagare una tassa apposita.  Cosi chi è nato a Napoli, Catanzaro o Roma dovrà pagare una sovrattassa per poter aver la residenza a Torino, Varese, Milano o vice versa”

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni