Dichiarazione dello stato di agitazione; richiesta di incontro di conciliazione e raffreddamento art. 5 sulle Norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e L.83/2000 crt2.comma 2.

Vicenza -

Al sig. Prefetto di Vicenza

 

Al Presidente

Al Direttore

Provincia di Vicenza

 

OGGETTO: Dichiarazione dello stato di agitazione; richiesta di incontro di conciliazione e raffreddamento art. 5 sulle Norme di garanzia dei servizi pubblici essenziali e L.83/2000 crt2.comma 2.

 

Signor Prefetto, la scrivente O.S., con la presente dichiara lo stato di agitazione sindacale di tutto il personale della Provincia di Vicenza.

A tale proposito si è a chiedere con la presente l'incontro di conciliazione e raffreddamento previsto dalle norme citate in oggetto.

Le motivazioni che ci spingono a dichiarare lo stato di agitazione, alla dichiarazione di una giornata di sciopero e, conseguentemente, a chiederle l'incontro sono le seguenti:

è in atto un processo di riorganizzazione della Provincia di Vicenza che mette in seria discussione la continuità dei servizi che presta questo ente pubblico alla cittadinanza; è in atto processo di riorganizzazione che mette in discussione la stabilità dei posti di lavoro dei dipendenti della sede di Vicenza; questo perchè la legge di stabilità sta nei fatti determinando il dissesto finanziario della Provincia di Vicenza.

La scrivente, con la presente, intende di conseguenza far proprie le rimostranze dei dipendenti, che hanno chiesto il nostro intervento e proprio, per questo intende indire una giornata di sciopero nelle modalità e nei tempi previsti dalle norme vigenti.

Visto le norme vigenti in materia la presente dichiarazione comporta la convocazione delle parti, sindacale e aziendale entro 5 giorni dalla presente, precisando che le norme in materia prevedono che durante il tentativo di conciliazione e raffreddamento le parti non intraprendono atti unilaterali.

Restando in attesa di convocazione ufficiale si porgono distinti saluti.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni