Ciao Betty!

Venezia -

Care/i Tutte/i,

ci è giunta stamattina, assolutamente inaspettata, la notizia della scomparsa della nostra Betty dei Musei. Il cognome è Boldrin, ma per tutti noi rimarrà Betty dei Musei come avevamo imparato a chiamarla fra noi di USB.

E' stata una delle prime dei dipendenti dei Musei Civici di Venezia ad avvicinarsi al nostro sindacato, dando vita con gli altri al percorso di lotta che ci ha portato a rappresentare una delle forze più largamente rappresentata nei Musei di Venezia, sia dal punto di vista quantitativo che soprattutto da quello qualitativo.

Al nostro sindacato, caratterizzato da pochi mezzi economici dovuti alle nostre posizioni di netto rifiuto della concertazione con i padroni, una militante come Betty mancherà molto, come crediamo a tutti quelli che la conoscevano.

Da parte di tutto il Coordinamento Regionale Lavoro Privato va un caloroso abbraccio alla sua famiglia e a le compagne ed i compagni dei Musei, a cui va il nostro cordoglio.

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni