CGIL CISL UIL SOTTOSCRIVONO ALLA ULSS 21 ACCORDO AZIENDALE CHE VANIFICA LA RICHIESTA PREVISTA DEL DIPENDENTE DI RICHIEDERE L'ORDINE DI SERVIZIO A SEGUITO DI CHIAMATE IMPROVVISE. UN ACCORDO TUTTO A FAVORE DELLA DIREZIONE.

Vicenza -

Sull Accordo “Disposizioni in merito all’organizzazione dell’orario di lavoro del personale del comparto e procedure per la programmazione della turistica” sottoscritto da Cgil, Cisl Uil con la Direzione aziendale, alla voce “Autorizzazione dei turni programmati” è chiaramente scritto:

”i turni programmati possono essere soggetti a modifiche e variazioni legate a contingenti esigenze di servizio, e comunicati almeno verbalmente al dipendente. Le eventuali correzioni o modifiche possono essere apportate esclusivamente dal coordinatore o da chi lo sostituisce, devono essere a penna, ed effettuate in modo tale da permettere sempre la visione del turno originale, in quanto la modifica è a tutti gli effetti un ordine di servizio. Le modifiche dovranno comprendere anche data e firma;

Questo significa che il dipendente non può tutelarsi contro un eventuale tentativo di discriminazione continuo, della direzione, che lo richiama contro la sua volontà in servizio, per esigenze improvvise. Infatti non è dimostrabile con la sola modifica della turistica del coordinatore che vi è l’obbligo alla sostituzione prevista. E non è possibile così promuovere eventuali vertenze legali nel merito.

Usb chiede pertanto, la modifica di questo accordo, peggiorativo di quanto previsto negli accordi nazionali vigenti.

Un accordo grave, che dimostra la complicità di certi sindacati, che oramai non difendono neppure i pochi diritti rimasti ai lavoratori turnisti della Ulss 21.

(Andrea Galvan, Ortopedia Legnago)

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni