Assemblea Regionale Usb Pubblico Impiego: grande partecipazione da parte dei delegati!

Padova -

Mercoledì 14 maggio è stata una giornata decisamente positiva per USB Veneto.

L'assemblea dei delegati ed iscritti USB del pubblico impiego del Veneto, che si è tenuta presso l'Aula Magna del Liceo Modigliani, è stata molto partecipata e densa di interventi.

Ermanno Santoro e Massimo Betti, dell Esecutivo Nazionale P.I. hanno illustrato lo stato di avanzamento dei tavoli "tecnici" sulla riforma della P.A. e messo in evdenza la concreta minaccia di migliaia esuberi, di un aumento della flessibilità in entrata, dello svuotamento del contratto nazionale.

Dall'assemblea è emersa la volontà di opporsi a questa deriva, allo smantellamento definitivo della P.A. e all'attacco ai diritti dei lavoratori.

Per questo è stata lanciata l'assemblea nazionale dei delegati e RSU del Pubblico Impiego che si terrà a Roma il 18 maggio e nella quale si decideranno le iniziative di lotta da mettere in campo nelle prossime settimane.

Nel pomeriggio si è tenuto un presidio davanti alla Prefettura in concomitanza con molte altre città d'Italia, per denunciare la gravità della Controriforma del lavoro”. 

A Roma l’iniziativa principale si è tenuta sotto il Senato per chiedere a tutti i Senatori di non votare la legge Monti/Fornero con cui si legittimano i licenziamenti discriminatori, si peggiora la precarietà, si devasta il tessuto degli ammortizzatori sociali.

USB HA QUINDI RIBADITO LA NECESSITA' DI CONTINUARE E INTENSIFICARE LA MOBILITAZIONE A PARTIRE DAI POSTI DI LAVORO PER BLOCCARE QUESTA RIFORMA, LICENZIARE IL GOVERNO E ASSUMERE DIRITTI E REDDITO!

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni