9 MAGGIO: ASSEMBLEA LAVORATORI PUBBLICI DEL VENETO

Assumere i diritti Licenziare il Governo

Le dichiarazioni del Ministro della Funzione Pubblica, Patroni Griffi, al quotidiano “l’Avvenire” non hanno certo bisogno di interpretazioni: entro l’estate vanno messi in mobilità (cassa integrazione all’80% dello stipendio) tutti i dipendenti pubblici che verranno dichiarati in esubero per poi licenziarli dopo due anni se non ricollocati.

 

Nel tavolo di confronto nazionale con il Governo, le Regioni e le Autonomie Locali, attualmente in corso, le intenzioni delle nostre controparti sono sempre più chiare e fanno il paio con le dichiarazioni di patroni Griffi.


Vogliono dichiarare in esubero centinaia di migliaia di lavoratori pubblici, aumentare la flessibilità in entrata licenziando gli attuali precari, svuotare definitivamente il contratto nazionale, applicare il peggio della meritocrazia come definito dalla “Legge Brunetta” ed infine avviare i fondi pensionistici integrativi attraverso lo scippo del TFR.


Noi non ci stiamo!


Mercoledì 9 maggio alle ore 11 assemblea regionale delle lavoratrici e dei lavoratori pubblici - Padova Aula Magna del Liceo Modigliani

Via degli Scrovegni 30.


Saranno presenti i componenti dell’Esecutivo Nazionale USB Pubblico Impiego che partecipano al tavolo di confronto con il Governo


Ermanno Santoro

e

Massimo Betti

* Questo sito usa i cookies per effettuare statistiche sulla navigazione. Navigando sul sito accetti l'utilizzo dei cookies Ulteriori Informazioni