ASSEGNAZIONE SERVIZI CON APPALTI AL RIBASSO = NESSUNA GARANZIA DI QUALITA’ DEI SERVIZI

Appalti al massimo ribasso e flessibilità estrema  sul personale: tutti  d'accordo.

Poi ci si scandalizza se succedono gli episodi  come quelli accaduti al S. Camillo e riportati nel video.
U.S.B. è da un anno che sta lottando contro la pessima situazione  organizzativa all'interno del San Camillo: reparti appaltati, dal commissario straordinario  dell'IPAB,  alla Coop Bramasole.

Appalto che U.S.B. ritiene legale sotto il profilo delle procedure, ma che ha denunciato in quanto  si basava sul criterio del “maggior ribasso”.

Per U.S.B. questo tipo di affidamento di appalto non garantisce qualità di servizio e tutti gli aspetti negativi si ripercuotono sui lavoratori e gli ospiti.

Alle denunce dei mesi scorsi di U.S.B. sono seguite ispezioni di IPAB e ULSS , senza alcuna soluzione o miglioramento dei servizi.
La cooperativa Bramasole  ha tentato di portare avanti la gestione, ma i margini economici  dell'offerta  non hanno permesso che si concretizzassero modifiche nell’erogazione dei servizi facendo pagare il disservizio agli ospiti e i lavoratori. 
Quanto al video trattasi di un episodio serio di un modello organizzativo inefficiente.
Questi episodi ci dicono   che la strada dell'appalto e del massimo ribasso è una prassi da eliminare e i servizi vanno  invece reinternalizzati .
Al Presidente della Regione Zaia diciamo che non sono sufficienti dichiarazioni di facciata; chiediamo trasparenza sugli appalti e garanzia di qualità dei servizi per gli ospiti e diritti per i lavoratori.


  • IL SERVIZIO PUBBLICO NON SI TOCCA

  • SICUREZZA SUI POSTI DI LAVORO PER I DIPENDENTI

E PER GLI UTENTI


 


USB Pubblico Impiego Veneto