DIFENDERE I DIRITTI DEI LAVORATORI CONTRO IL TESTO UNICO SULLA RAPPRESENTANZA SINDACALE: ASSEMBLEA PUBBLICA IL 28 MARZO !

Padova -

Lo scorso 10 gennaio CIGL, CISL,UIL e Confndustria  hanno frmato un accordo sulla rappresentanza sindacale che hanno pomposamente chiamato “Testo unico sulla rappresentanza”, quasi fosse una legge dello Stato e non invece un accordo tra le organizzazioni padronali e i sindacati concertativi.

 Il “Testo Unico” conferma il peggio degli accordi interconfederali del 28 giugno 2011 e del 31 maggio 2013:

•     la possibilità di derogare, a livelli aziendali, i minimi previsti dal contratto nazionale;

•     l'introduzione e l'estensione di ulteriori sanzioni contro il diritto di sciopero;

•     la negazione delle libere elezioni delle R.S.U.;

 

Questo accordo ha obbiettivi ben precisi:

•     gettare sulle spalle dei lavoratori tutto il peso della crisi economica;

•     legalizzare l'attacco ai salari dei lavoratori allo scopo di rafforzare i proftti;

•     aumentare i ritmi di lavoro, a scapito della salute, della sicurezza e della qualità dei servizi.

•     negare la democrazia nei luoghi di lavoro nel tentativo di ridurre al silenzio ogni opposizione dei lavoratori.

 

Questo accordo,  firmato  senza alcuna consultazione ed informazione ai lavoratori,  viola la Costituzione e lo Statuto  dei Lavoratori.

 VENERDI' 28 MARZO ore 20.45 sala Pertini - centro civico La Corte, via Bajardi 5 - Padova

ASSEMBLEA PUBBLICA

 

Intervengono:

Avv. Carlo Guglielmi (Forum Diritti Lavoro), Avv. Giacomo Gianolla

(Uffcio legale USB - Padova), Nicola Nardiello (Coordinamento Nazionale USB

Lavoro Privato), Aldo Romaro (Ross@)

USB Padova