A TUTTI I DIPENDENTI IPAB CONFIGLIACHI-BREDA

ESITI DEL CONFRONTO IN PREFETTURA SULLO STATO DI AGITAZIONE SINDACALE PROMOSSO PERCHE’L’AMMINISTRAZIONE IPAB HA DECISO DI MODIFICARE L’ORARIO DI LAVORO SETTIMANALE, DALLE ATTUALI 35 ORE, ALLE 36 ORE.

USB NON CONCILIA E PROCLAMERA’ LO SCIOPERO..GLI ALTRI SINDACATI ERANO GIA’ D’ACCORDO..SI TRATTAVA SOLO DI CONCORDARE I DETTAGLI

Padova -

Oggi, nel confronto prefettizio previsto, non si è conciliato perché l’Amministrazione non ha voluto fare alcun passo indietro sulla modifica dell’orario di lavoro settimanale a 36 ore. Al tavolo di confronto, si sono presentati anche gli rsu e i segretari dei confederali..ma onestamente non si capisce perché sono venuti…si sono dichiarati subito d’accordo sull’aumento delle ore mensili (peraltro hanno recentemente già sottoscritto accordi simili, nel merito, anche al vicino IRA)…hanno solo chiesto che fosse articolato un orario di lavoro sulle 36 ore diverso, da quanto proposto dalla controparte. E su questo Donà si è dimostrato favorevole..era previsto..

Ma cari colleghi, siete ancora intenzionati a farvi prendere in giro..fino all’infinito?

Ci sono sentenze Aran (Parere Aran 1684 del’11.02.14 enti locali) che dicono che tali modifiche devono essere supportate da un accordo sindacale e che la Direzione non può decidere da sola.. e da subito Cgil Cisl Uil si dichiarano favorevoli? E si chiede la “concertazione”, solo per prendere un mese di tempo? Non si poteva tutti assieme organizzare una più forte opposizione?

Noi pensiamo invece che tale modifica dell’orario di lavoro è un fatto grave..perchè “rientra” in un contesto lavorativo già molto difficile (carichi di lavoro fuori controllo, continui richiami dal riposo, ferie sospese ecc) e non può a nostra opinione essere risolta a “tarallucci e vino”..Usb propone allora una giornata di mobilitazione per tutti i dipendenti. Nei prossimi giorni decideremo le modalità dello sciopero e della manifestazione.


USB Veneto