USB CON IL NO GRECO

Il No espresso a larga maggioranza dal popolo Greco non e' stato sufficiente  a fermare  le politiche antisociali che  l' Unione Europea in nome della "salvezza" della Grecia sta imponendo. Politiche i cui risultati andranno   a beneficio di chi e' già ricco, le banche  e impoverira'  lavoratori e pensionati. Tagli alle pensioni, ai salari, privatizzazioni di servizi pubblici, svendita dei patrimoni pubblici sono le richieste dell' Unione Europea.In sintonia con tutte le sue politiche,  l' Unione Europea  intende mantenere lo stato delle cose e di bisogno, per il  controllo sociale ed economico. Solidarieta', sistema comunitario sono rimpiazzate dalle politiche dell'austerita' gestite in primis dalla Germania che considera l' Europa non un insieme  di popoli, ma un freno alla sua  supremazia.  Un'Europa a dominio tedesco dove democrazia e partecipazione sono negate.A cosa serve  la presenza in Grecia  di Grillo, Vendola, Ferrero quando Il Parlamento Italiano attua le riforme volute  dalle politiche del potere finanziario europeo?   U.S.B. con  il NO greco;   Per un NO alle politiche  di austerita' imposte dalla Germania-Europa.

Partecipiamo all'iniziativa Mercoledì 15 luglio 2015  P.za Antenore  ore 19,00

USB Veneto